FOTOGRAFIA E ARTE

Inserito da: Raffaella De Angeli In: tecnica Sopra:

SPECCHI ROTTI

In questo articolo vi presento uno dei lavori di Bing Wright, un fotografo statunitense che si è dedicato alla fotografia di paesaggio utilizzando un intelligente stratagemma.

SPECCHI ROTTI

Non sempre uno specchio rotto è sinonimo di disgrazia. Non lo è certo per Bing Wright, esperto fotografo newyorkese, che ha realizzato un’ intera mostra basata su fotografie di paesaggi riflessi, appunto, su degli specchi in frantumi.

Il risultato è veramente sorprendente per cui, inizialmente, si può pensare che i paesaggi siano stati ripresi attraverso finestre rotte, creando un effetto molto simile a quello delle vetrate artistiche delle Chiese.

In realtà sembra che il fotografo abbia proiettato alcune sue foto scattate in precedenza su degli specchi rotti e sistemati ad arte nel suo studio. L’impressione che se ne trae è stupefacente: gli elementi naturali (cieli, nuvole, alberi) appaiono “sfalsati” a causa delle crepe e la nostra mente è costretta a ricostruire pian piano l’immagine reale. Anche le combinazioni dei colori (predomina l’arancione dei tramonti) colpisce, al primo impatto, più della composizione stessa del soggetto.

Un lavoro originale e ricercato, che mette in moto insieme la ragione e l’intuizione.

Domenica Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre